Deep web e dark web: quali sono le differenze?

I termini dark web e deep web vengono spesso utilizzati in modo intercambiabile, tuttavia, sono due concetti distinti e separati. Solitamente, vengono percepiti come due focolai di attività criminali, dove si svolgono ad esempio traffico di bambini, compravendita di droga e omicidi su commissione.

In questo articolo vi spiegheremo cosa cono deep web e dark web, le loro differenze e alcuni sviluppi associati.

Cos’è il deep web?

Il deep web è una parte di internet a cui motori di ricerca come Google e Bing non possono accedere. Si può pensare al deep web come un qualsiasi contenuto nascosto dietro qualche tipo di controllo di accesso come un log in o una parola chiave. Noto anche come contenuto “non indicizzato”, il deep web è molto più grande del web che tutti noi conosciamo e in cui conduciamo ricerche, o “di superficie”.

Il deep web esiste per svariati motivi. Alcune persone possono creare siti web non destinati a una visualizzazione pubblica e quindi, essi non compaiono nei motori di ricerca. La tua casella di posta Gmail, ad esempio, fa parte anche del deep web, perché non è un dominio di pubblico accesso.

Altri esempi includono i moduli online, i link di staging di WordPress e alcune riviste accademiche. Questi siti web risiedono in directory che Google (e altri motori di ricerca) non possono analizzare.

An iceberg infographic that illustrates the world wide web.
Deep Web Iceberg

Al momento, i motori di ricerca indicizzano più di 4 miliardi di pagine web. Anche se sembrano molte, è solo una piccola frazione della quantità di informazioni presenti nel deep web. Secondo alcune stime, il deep web è circa 550 volte più grande del web “di superficie”.

Cos’è il dark web?

Il dark web, noto anche come darknet, viene spesso considerato come un piccolo sottoinsieme del deep web. Tuttavia, a differenza del deep web, il dark web è indicizzabile come clearnet, ed anche per il dark web esistono motori di ricerca. Alcuni di questi sono Candle, Not EvilSearX.

Qui tutte le attività sono anonime di default, poiché l’unico modo per accedere al dark web è attraverso il browser criptato Tor. Né gli utenti né gli amministratori del dark web si rivelano l’un l’altro, compresa la loro identità o la loro posizione. Quindi, è molto difficile chiudere i server del dark web o mettere delle geo-limitazioni agli utenti.

Il dark web è sicuramente il luogo dove avvengono le transazioni “più torbide” su internet. Uno studio dei ricercatori del King’s College di Londra che ha esaminato i contenuti di oltre 2.700 siti del darknet, ha scoperto che circa il 60% di essi ospitava contenuti illeciti.

Silk Road, forse uno dei più noti esempi di mercato illegale del darknet, è stato chiuso nel 2013, ma non prima di aver mostrato al mondo quanto fosse facile acquistare online droghe illegali, documenti contraffatti e altri oggetti discutibili.

In effetti, si può sostenere che la chiusura di Silk Road e il successivo arresto e condanna di Ross Ulbricht, il suo fondatore, ha solo aumentato l’interesse per il darknet e la merce illegale. Il sociologo Isak Ladegaard, che ha costruito un algoritmo per monitorare i dati di vendita sui mercati tipo Silk Road, ha dichiarato che la copertura mediatica ha aumentato la consapevolezza della gente sull’esistenza del dark web. Di conseguenza, il commercio è aumentato.

Ma il dark web non è solo associato alle attività illegali. Gli informatori, i giornalisti e gli attivisti spesso si collegano al dark web per rimanere anonimi e diffondere i risultati delle loro ricerche. WikiLeaks, ad esempio, ospita un sito sul dark web. Anche Facebook, DuckDuckGo ed ExpressVPN hanno siti web sul dark web.

Qual è la differenza tra il dark web e il deep web?

Come accennato all’inizio di questo articolo, dark web e deep web spesso vengono confusi. Il modo più semplice per capire la differenza è che non tutto il deep web è il dark web, ma tutto il dark web è il deep web.

Il deep web è semplicemente quella parte di internet a cui i motori di ricerca non possono accedere. Magari perché protetto da password o perché esiste solo su server di staging. L’accesso al deep web non richiede un browser speciale o protocolli unici.

Tuttavia, è possibile accedere al dark web solo tramite browser Tor. La natura protetta e criptata del browser, fa sì che tutti coloro che cercano di accedere al dark web restano anonimi di default. Inoltre, gli URL del dark web sono molto diversi dai normali indirizzi web.

Tutti i siti del dark web terminano con l’estensione “.onion”, a differenza dei noti “.com” o “.org” che spesso vengono utilizzati sul web di superficie. Questo stratagemma viene deliberatamente utilizzato per far sì che solo i browser con proxy specifici siano autorizzati ad accedere a quei siti. Inoltre, è molto difficile ricordare gli URL dei siti del dark web, un altro modo per mantenere alto l’anonimato.

Sebbene Tor sia il modo più popolare per accedere alle “reti oscure”, l’Invisible Internet Project (I2P) è un altro progetto di anonimizzazione decentralizzato che utilizza principi simili a Tor. Questa sorta di internet autosufficiente, permette agli utenti di inviare email, scrivere blog e chattare in modo anonimo proprio come farebbero sul web tradizionale.

Dark web e deep web sono illegali e sicuri?

Usare il browser Tor per accedere a una pagina non indicizzata è del tutto legale. Solo perché i motori di ricerca non possono accedere a una pagina web, questo non significa che promuovi attività illecite.

Allo stesso modo, accedere al browser Tor per navigare nel dark web non significa che stai infrangendo la legge. Ciò che è illegale, invece, è l’acquisto di prodotti come droghe o documenti contraffatti, indipendentemente dal browser che usi.

Infatti, è necessario avere estrema cautela quando si naviga nel dark web. Non cliccare su URL .onion a caso e assicurati di verificare l’autenticità di un sito prima di accedervi. Il dark web è pieno di truffe e di hacker che cercano di rubare i tuoi dati attraverso il phishing. Alcune fonti utili su Reddit per verificare i siti onion sono /r/deepweb, /r/onions e /r/Tor.

Se desideri accedere al dark web, ti consigliamo di farlo in combinazione con una VPN per aggiungere un ulteriore livello di protezione e anonimato. Inoltre, usa un indirizzo email temporaneo, cripta i tuoi messaggi con PGP e disativa il Javascript sul tuo browser Tor.

Il governo e il tuo provider di servizi internet non possono monitorare la tua attività sul browser Tor, ma sapranno che sei sulla rete Tor. Questo potrebbe attirare la loro attenzione, quindi è necessario essere estremamente cauti per mantenere l’anonimato.

Chi ha creato il dark web?

Proprio come internet stesso, il dark web è stato creato dal governo degli Stati Uniti nel tentativo di costruire reti di comunicazione per scopi militari e di autodifesa.

Il browser Tor, utilizzato per accedere al darknet, è stato progettato per facilitare la condivisione anonima di messaggi tra le spie statunitensi sparse in tutto il mondo. Lo sviluppo di Tor è iniziato negli anni ’90, ed è stato rilasciato al pubblico nei primi anni 2000.

Sebbene lo scopo originale del dark web era quello di facilitare comunicazioni segrete, la natura anonima della rete ha incoraggiato anche le attività illegali. Aiutato dal lancio del Bitcoin nel 2009, il dark web è diventato rapidamente una piattaforma che i criminali utilizzano per procurarsi e consegnare oggetti illegali.

Stefania scrive di tecnologia, sicurezza informatica e nel tempo libero parla di libri, Lego e biciclette.